Vai al contenuto

La festa di Sant’Antonio Abate a Rocca di Botte

Il breve video è stato girato a Rocca di Botte (AQ) il 17-1-1979 in super 8 muto durante la benedizione degli animali, che si ripete annualmente per la festa di Sant'Antonio Abate, loro protettore. All'epoca non solo si portavano gli animali alla chiesetta del santo, ma si facevano benedire anche piccole quantità di cibo, poi da distribuire, certi che l'aggiunto valore sacrale avrebbe comunque dato nel tempo effetti benefici. In detto giorno era tradizione da parte dei bambini andare di casa in casa a chiedere una pagnottella di pane, in ricordo della carità che fece il santo nella sua vita a favore dei poveri e come augurio per l'anno nuovo.
Molto interessante è il racconto riguardante il corvo che portava  pagnottelle di pane al santo anacoreta, che viveva in grotta e si cibava di  erbe selvatiche, perché lo ritroviamo in altri episodi agiografici, seppure compiendo azioni diverse. Così nella vita di San Benedetto, che il volatile salva per aver portato via con il becco un pane avvelenato a lui destinato.                                                                                           L'audio che accompagna il video è quello originale,  fortunosamente recuperato, pur se il suono è un po' disturbato