Vai al contenuto

Ogni sette anni, nell' ultima decade di agosto, Guardia Sanframondi (BN) celebra i riti penitenziali in onore dell' Assunta e con questa regolarità almeno dagli anni 1930-1940. Prima di ciò “si usciva la Madonna anche in penitenza “ durante rovinosi avvenimenti naturali o altre calamità, per implorare la potenza divina di tener lontane le catastrofi. I quattro rioni storici: Croce, Portella, Fontanella e Piazza danno vita a cortei in cui si svolgono rappresentazioni fisse, dette misteri, riguardanti episodi del Vangelo, della Bibbia e della storia della Chiesa, antica e recente.Tutti, dai bambini agli anziani, sono chiamati alla partecipazione per comporre i quadri religiosi, molto elaborati nei costumi e nelle coreografie, a volte di gusto alquanto barocco di impronta controriformistica. ...continua a leggere "Guardia Sanframondi riti penitenziali 1996"

Guardia Sanframondi -  riti penitenziali 1982

Guardia Sanframondi -  riti penitenziali 1989

 

Guardia Sanframondi - riti penitenziali 1996

Guardia Sanframondi - riti penitenziali 2003

Una bella canzone, trascinante ed emozionante, sentimenti di uomini con la forza della speranza, una comunità intorno ai suoi valori di fede e di umanità. In cammino...
Il brano, musicale e filmico,è tratto in buona parte dal documentario sui riti penitenziali del 1996 ed è dedicato a Don Sergio Sergi, brutalmente ucciso dalla criminalità. ...continua a leggere "Battenti e Disciplinanti di Guardia Sanframondi"

Palmoli 27-7-1980

Sfilata delle pacchianelle e processione della Madonna del Carmine

Palmoli, provincia di Chieti, il 27 luglio festeggia la Madonna del Carmine, a cui si portano in dono prodotti alimentari della campagna e una varietà di cibi elaborati in casa dalle donne del paese che , cosa alquanto rara, svolgono un ruolo preminente all'interno della locale ricorrenza. A loro spetta il trasporto della statua della Madonna del Carmine e quello di alcuni angioletti su piccole nuvole, che si tengono in braccio come fossero bambini. Le ragazze, note come pacchianelle per il costume tradizionale di contadine, hanno dato il nome alla sfilata che attraversa il paese con il suo bengodi in bella vista. Un tempo, non molto lontano, le offerte votive comprendevano specialmente covoni di grano, che si trasportavano con asini e buoi riccamente agghindati. La manifestazione si caratterizza certamente come momento di ringraziamento per i beni ricevuti e come auspicio per una rinnovata prosperità. Oggi l'evento rituale di origine agreste, pur mostrandosi come un momento di revival della civiltà contadina, conserva ancora una forte vitalità per la grande partecipazione popolare che la anima. Certamente la festa è una delle tradizioni locali che più sta nel cuore dei Palmolesi e che più li sa coinvolgere.

il testo deve essere completato

 

 

La processione della Madonna del Carmine  27 luglio 1980

 

 

 

Palmoli, provincia di Chieti, il 27 luglio festeggia la Madonna del Carmine, a cui si portano in dono prodotti alimentari della campagna e una varietà di cibi elaborati in casa dalle donne del paese che, cosa alquanto rara, svolgono un ruolo preminente all'interno della locale ricorrenza. ...continua a leggere "Le pacchianelle di Palmoli 1980"

Ogni sette anni, nell' ultima decade di agosto, Guardia Sanframondi (BN) celebra i riti penitenziali in onore dell' Assunta e con questa regolarità almeno dagli anni 1930-1940. Prima di ciò “si usciva la Madonna anche in penitenza “ durante  rovinosi avvenimenti naturali o altre calamità, per implorare la potenza divina di tener lontane le catastrofi. I quattro rioni storici: Croce, Portella, Fontanella e Piazza danno vita a cortei in cui si svolgono rappresentazioni fisse, dette misteri, riguardanti episodi del Vangelo, della Bibbia e della storia della Chiesa, antica e recente. ...continua a leggere "Guardia Sanframondi – Riti Penitenziali 1982-1989"

Curiosi volti apotropaici nel Sacro Speco di Subiaco

Fin dagli albori della storia l’uomo, secondo una millenaria visione magico religiosa del mondo, ha spesso interpretato sventure e malanni della vita come conseguenza di azioni e di influssi negativi ad opera di forze occulte e soprannaturali, ritenute così potenti da arrecare perfino la morte. In considerazione di ciò l’individuo ha sentito il bisogno di elaborare pratiche protettive volte ad arginare e a superare le negatività provenire dall’esterno, soprattutto se potevano mettere a repentaglio l’intera esistenza. Una complessità di riti finalizzati alla difesa e rassicurazione, scongiuri, amuleti, oggetti scaramantici stanno alla base di ancestrali credenze sulle malefiche entità, tra cui quelle demoniache, in grado di stravolgere gli equilibri psicosomatici dell’essere umano.  ...continua a leggere "Curiosi volti apotropaici nel Sacro Speco di Subiaco"

Guardia Sanframondi - il ventaglio e il battente
Guardia Sanframondi - il ventaglio e il battente

Data la complessità della manifestazione religiosa e la numerosa bibliografia in merito, si rimanda ad essa per ogni approfondimento. Le poche annotazioni riportate sono in funzione essenzialmente della scheda di presentazione che accompagna il video, le cui riprese sono state eseguite il 23 e 24  agosto 2003. ...continua a leggere "Guardia Sanframondi-Riti Penitenziali 2003"

Al santuario della Madonna dell'Arco, nel comune di Santa Anastasia vicino Napoli, è festa per l'annuale manifestazione di fede e devozione dei partenopei verso la mamma celeste,come è spesso invocata. Il lunedì in Albis migliaia di fedeli provenienti da un vasto hinterland giungono qui dopo una intera notte di cammino per incontrare Maria SS. dell'Arco e mostrarle tutto il loro affetto, ma anche per impetrare grazie materiali e spirituali. ...continua a leggere "I Fujenti ante limen 1985-1986"